Oggi

Il triste susseguirsi di morti e sciagure, stupri e brutture lascia con l’amaro in bocca chi nella vita crede.C’era una volta e visser felici e contenti ed oggi bastonate sopra i denti.

Domani è un altro giorno e si vedrà oggi sarà passato e sparirà.

Futuro e passato sono niente se non ti godi oggi il tuo presente.

Vivi e pensa meno alla tristezza che forse oggi è l’ultimo, del doman non ve certezza.

Se ora ti stai toccando stai attento, te tu mi diventi cieco ma contento!

                                                                                                                   Amerigo

La Campana

Campana

La campana suona piano ma si sente da lontano.

Gira il cerchio della viva e ti sfugge fra le dita.

Dorme l’uomo e il suo tempo non aspetta un momento.

Sveglia uomo sveglia ora prova a dire una parola.

Lascia indietro le paure chi non vive presto muore.

Amerigo

Contrasto

Nemica dei sogni, nemica della vita, riecco all’improvviso Milano fra le dita.
Tutto rimane uguale rispetto al giorno stato quando dentro di te nulla è cambiato.
Rimani sveglio e attento e credi nel domani ed ecco per magia, la tua vita tra le mani.
Carezza piano, non sbattere le porte che a tutto c’è rimedio, anche alla morte.

Amerigo

Musica dentro

images

Le note di un piano, i binari di un treno, la carta che asciuga le lacrime, il cuore che batte, il mio respiro interrotto poi, di nuovo il respiro, il cuore che batte, la carta che asciuga e di nuovo i binari così vicini e per sempre lontani ed ancora le note di un piano che come passi scandiscono il trascorrere della vita.

DO uno sguardo al mondo, REsto immobile, MI sento sperduto FA male pensare, SOLo, LA, SI DOve ti porta il cuore. REsisti, MIgliora, FAtica SOLamente LAsciandosi andare SI può DOrmire col cuore leggero.

La musica incalza, le note battono ora in testa come un martello ed è sempre più forte, non sento altro che note, note, note.

Rimango qui con il mio spartito, voglio provare a scrivere la mia musica, la chiave di violino, la chiave di basso, la chiave della vita.

Sono stufo di cantare le loro canzoni, non raccontano di me, non raccontano di te non raccontano nulla di nessuno  noi.

Credi di riconoscerti nelle parole, nelle note, nella loro vita e crei così la tua gabbia, il tuo schema e diventi il tuo giudice, il tuo aguzzino, il tuo carnefice.

Colpevole.

Solo Dio può giudicarmi.

La loro musica non  sarà mai più la mia.

Sono uscito, sono fuori dal pentagramma, strido come una nota alta, vibro come una nota bassa questa è la musica della mia vita, la colonna sonora del mio cuore.

Non provare a capire, questi siamo io e la mia musica, se ti riconosci in queste parole chiudi e comincia a tirare le righe del tuo spartito, sii libero nell’anima e dimentica che potrà non piacere, è la tua musica e vale solo per te.

Amerigo

Buongiorno

relax

La luce squarcia il buio da dietro le montagne e sale piano piano il suono dalla valle.
I galli cantano i cani fanno festa e a te che ancora dormi risuonan nella testa.
Cinguettano gli uccelli la nebbia si dirada e lemmi i primi uomini invadono la strada.
Sale dal bosco, il profumo della natura che forte apre le sue porte e lascia dietro se i rumori della notte.
Ogni giorno un miracolo, quello della vita buona giornata a te che leggi la mia rima.